Tempo di lettura: 4 minuti

Sei un blogger appassionato che desidera monetizzare la propria passione e guadagnare con il suo sito web? Oppure sei semplicemente curioso di capire come potresti, in futuro, guadagnare aprendo un sito? Nessun problema, perché i metodi di guadagno sulla rete si sprecano: non tutti sono facilmente accessibili, e ovviamente richiedono tempo ed energie per cominciare a dare i frutti, però sono indubbiamente una soluzione ottimale per arrotondare lo stipendio. E, nei casi migliori, addirittura per vivere di rendita. Vediamo insieme come puoi guadagnare sfruttando al massimo la tua passione per la rete.

Si comincia dai programmi di affiliazione

Se hai un blog con un discreto traffico di utenti, hai l’occasione di sfruttare la tua posizione privilegiata per monetizzare i tuoi articoli ed i tuoi spazi pubblicitari. Come? Iscrivendoti ad un programma di affiliazione. Questi programmi sono dei veri e propri accordi commerciali, che prevedono l’inserimento di una pubblicità o di un banner sul tuo sito web, in cambio di una remunerazione che può variare in base agli accordi del contratto. Il concetto di fondo (davvero molto semplice e intuitivo) è sfruttare le visite dei tuoi utenti per veicolare il tuo traffico verso il sito web di un’azienda: in questo modo, potrai guadagnare semplicemente mostrando il banner pubblicitario ai visitatori, oppure ottenendo una percentuale di vendita su un determinato prodotto o servizio. Vuoi un esempio? Amazon offre un programma di affiliazione molto famoso sul web, basato sull’inserimento di link ai suoi prodotti all’interno dei tuoi articoli.

Come monetizzare un programma di affiliazione

Non vogliamo illudervi o fornirvi false scorciatoie per guadagnare sul web: se fosse così facile, saremmo tutti milionari. Guadagnare con i programmi di affiliazione è molto difficile, ed il vostro guadagno sarà direttamente proporzionale al vostro grado di influencer in quel settore, e alla fama del vostro sito web. Ed è anche in funzione di questo elemento che dovrete scegliere quale metodo di guadagno ottenere con il vostro programma di affiliazione. Il contratto, spesso, prevede tre strade alternative:

  • PPC (Pay Per Click) – Guadagnerai un tot solo quando l’utente cliccherà sull’annuncio promozionale e visiterà, dunque, la pagina dell’azienda. Il guadagno è basso, ma è la via più facile.
  • PPL (Pay Per Lead) – Guadagnerai una cifra tutte le volte che l’utente visiterà una pagina e deciderà di iscriversi ad un servizio fornito dall’azienda, come ad esempio la newsletter.
  • PPS (Pay Per Sale) – Guadagnerai una percentuale di vendita solo quando l’utente acquisterà un prodotto od un servizio giungendo sulla pagina aziendale attraverso la pubblicità del tuo blog. La via più difficile, ma anche quella più remunerativa.

Chiudiamo il discorso sulle affiliazioni pubblicitarie con un consiglio: per sfruttare al massimo un’affiliazione pubblicitaria, dovrai avere un blog molto specifico, che possa catturare un target interessato esclusivamente a quello (ad esempio, grande successo hanno i blog che trattano di prodotti bio e di make up). I blog generalisti (come ad esempio quelli sulle guide e sul fai da te) sono invece particolarmente consigliati per le affiliazioni di Amazon.

Guadagnare con le piattaforme di mediazione pubblicitaria

Sfruttare i programmi di affiliazione significa innanzitutto stringere in prima persona un accordo con un’azienda: non tutti potrebbero avere il tempo e la voglia di cercare una fonte pubblicitaria così specifica, né un sito web con un traffico tale da rendere possibile questa strategia. Non preoccuparti, perché un modo molto semplice per sfruttare le pubblicità altrui è rivolgersi ad una piattaforma di mediazione pubblicitaria, che contatti le aziende al posto tuo, sollevandoti da questo incarico stressante. La più famosa è Google AdSense: un servizio di mediazione che sfrutterà gli spazi pubblicitari del tuo sito web per piazzare banner promozionali delle aziende iscritte, come te, alla piattaforma. In questo modo, inoltre, avrai sempre la certezza che le pubblicità saranno adatte al tuo singolo visitatore: Google, infatti, sfrutta i cookies di navigazione per intercettare i gusti dell’utente e per mostrargli, tramite il tuo sito, pubblicità potenzialmente molto attrattive per lui. In questo modo potrai disturbare meno i tuoi utenti, e alzare la possibilità che clicchino sul banner, guadagnando in base all’opzione che hai scelto.

Guadagnare con l’article marketing

Hai un blog molto visitato, addirittura leader del settore che hai scelto? Allora avrai la possibilità di guadagnare davvero tanto denaro, sfruttando l’article marketing. Ma di cosa si tratta? Sappi che molte aziende sono interessate a sfruttare il traffico altrui con una pubblicità molto meno invasiva dei banner, e dunque decisamente più efficace: questa pubblicità viene inserita direttamente all’interno dell’articolo, attraverso l’inserimento di un link pubblicitario dentro al testo, e coerente con il contesto del contenuto testuale. Tu non dovrai fare altro che inserire questo articolo promozionale all’interno della tua piattaforma, che potrai scrivere tu oppure farti inviare già confezionato a dovere: in cambio, potrai chiedere una cifra che potrebbe andare dai 20-30 euro ai 500 euro ad articolo, in base al tuo livello di traffico e ai tuoi follower. Prima di arrivare a questi livelli, però, dovrai crescere parecchio.

Guadagnare con il dropshipping

Perché regalare il tuo traffico e indirizzare i tuoi utenti verso i prodotti di altre aziende, quando potresti vendere tu in prima persona, e trattenere il 100% dei guadagni? Tu starai giustamente pensando: non posso farlo perché non ho un negozio, né un magazzino. Problemi che con il dropshipping puoi scavalcare senza difficoltà. Ma come funziona? Il dropshipping non è altro che un servizio di rivendita digitale: esistono aziende che ti permettono di acquistare merce e di rivenderla in modo anonimo, senza il loro marchio. In questo modo puoi acquistare ad un prezzo facilitato e rivendere i prodotti con una percentuale maggiorata, incassando il plus senza per questo occuparti né della spedizione, né del magazzino. Ovviamente, per avere successo dovrai avere un sito web molto visitato, ed una community che si fidi di te, al punto da acquistare quei prodotti solo perché sei tu che li stai sponsorizzando. I guadagni, però, possono essere molto elevati.