I 5 migliori hosting italiani gratuiti

Tempo di lettura: 2 minuti

Se hai intenzione di espandere la tua attività sul web, dovrai necessariamente acquistare un dominio e rivolgerti ad un servizio di hosting che ti permetta di collocare i file del tuo sito Internet su uno spazio server esterno, e online 24 ore su 24. Ma prima di spendere per questa operazione, se non sei esattamente sicuro della sua riuscita, forse ti converrà sperimentare cosa significa creare un sito web semi-professionale, senza però spendere un euro: un’operazione che potrai compiere agilmente grazie agli hosting free.

Vediamo dunque i 5 migliori hosting italiani gratuiti:

1. Altervista

Altervista è un’opzione che dovrai obbligatoriamente considerare, se il tuo scopo è quello di sperimentare con un servizio di hosting gratuito. Ed i motivi sono davvero numerosi: innanzitutto Altervista offre una versione di WordPress semi-professionale, ed un accesso ai server discretamente veloce. Inoltre, permette anche di creare il sito web in pochi e semplici passi, grazie ad alcuni templates offerti dal servizio, e offre spazio illimitato sui suoi server. Essendo gratuito, però, dovrai accontentarti di un dominio di secondo livello (sito.altervista.org) e dell’impossibilità di installare i plugin su WordPress.

2. HostingGratis

HostingGratis è un servizio di hosting davvero utile, in quanto ti permetterà di sfruttare tutta la velocità dell’OS Debian installato sul server esterno, 1 GB di spazio e una casella email personalizzabile. I limiti sono i seguenti: il dominio di secondo livello e l’impossibilità di ospitare nei server file che potrebbero violare i diritti d’autore (Mp3 o Avi). Si tratta però di uno dei pochi servizi di hosting che vi permetteranno di localizzare il vostro sito con il “.it” sfruttando anche server italiani.

3. Virtuale

Virtuale è un servizio di hosting gratuito indubbiamente limitato, soprattutto se paragonato ai precedenti: lo spazio web non può superare i 50 MB, e questo potrebbe essere un fastidio non da poco. Eppure, Virtuale ha tante frecce al suo arco: ti permetterà di creare un sito web commerciale (con dominio di secondo livello), inserendo anche le pubblicità, a patto che non violino le regole del servizio. Si tratta di una chicca che difficilmente troverete in altri hosting gratuiti.

4. Netsons

Netsons è un hosting gratuito italiano che unisce la semplicità del servizio ad una velocità di accesso ai server davvero inconsueta per gli hosting free. Inoltre, ti permetterà anche di accumulare dei crediti in base al traffico che il tuo sito sarà in grado di generare, così da permetterti di monetizzare il tuo piccolo business gratuito. L’unico limite è che il servizio proibisce l’utilizzo dell’hosting per la creazione di e-commerce, e non è un caso che non permetta l’installazione di CMS quali Magento e Prestashop.

5. SupportHost

SupportHost è probabilmente l’unico servizio di hosting a pagamento, insieme ad Altervista, che permette di accedere alle sue offerte anche in via gratuita, accettando ovviamente dei compromessi. Per usufruire del pacchetto free dovrai infatti registrarvi inserendo i vostri dati reali (una necessità che non sussiste negli altri servizi appena elencati), e aggiungere il tuo like alla pagina Facebook del servizio. Una volta fatto questo, potrai usufruire di 1 GB di spazio gratuito e del consueto dominio di secondo livello.

Inserisci una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *